A - B - C - D - E - F - G - H - I - N - O - P - Q - R - S - T - U - V - Z


cappelli.jpg

Vittorio Cappelli
Vittorio Cappelli insegna Storia Contemporanea nell'Università della Calabria. Dopo essersi occupato per molti anni di storia politica e sociale della Calabria e del Mezzogiorno e di storia del fascismo, si è dedicato prevalentemente a studi di storia culturale, prediligendo la cultura italiana del primo Novecento, il Futurismo e le avanguardie storiche, la diffusione della Psicoanalisi in Italia, la letteratura di viaggio. Negli ultimi anni ha privilegiato lo studio dell'emigrazione italiana in America latina, esaminata in specie sui versanti storico-sociale e storico-culturale.

hr-jon-lucas2.jpg
casellato.png

Alessandro Casellato
Alessandro Casellato (1971), ricercatore in storia contemporanea, è condirettore dell'Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea della Marca trevigiana e coordinatore della redazione della rivista "Venetica". E' membro della Giunta dell'Associazione Italiana di Storia Orale. Collabora con "Belfagor". A Ca' Foscari insegna Storia dell'Italia contemporanea e Storia orale. Si occupa dei rapporti tra storia, soggettività e memoria. Ha curato e studiato diverse "fonti dell'io" (diari, lettere, memorie, scritte e orali) pubblicando sul tema vari saggi in riviste e volumi collettivi. Tra le sue pubblicazioni: Una "piccola Russia". Un quartiere popolare di Treviso tra fine Ottocento e secondo dopoguerra, Verona, 1998; I sestieri popolari, in Storia di Venezia. L'Ottocento e il Novecento, a cura di Stuart J. Woolf e Mario Isnenghi, Roma 2002; United Colors of Noaltri. Localismi e globalizzazione nel Veneto contemporaneo, Treviso 2003 (con Livio Vanzetto); Giuseppe Gaddi. Storia di un rivoluzionario disciplinato, Verona, 2004; i saggi introduttivi ai volumi Piero Calamandrei, Zona di guerra. Lettere, scritti e discorsi (1915-1924), Roma-Bari, 2006, e Piero e Franco Calamandrei, Una famiglia in guerra. Lettere e scritti (1939-1956), Roma-Bari 2008

hr-jon-lucas2.jpg
caglioti.jpg

Matteo Caglioti
Angelo Matteo Caglioti è PhD student presso l’Università della California, Berkeley. Si è laureato all’Università degli Studi di Padova nel 2011 con una tesi dal titolo: “Alfredo Niceforo. Un progetto di scienza totale fra positivismo e eugenetica” e ha frequentato la Scuola Galileiana di Studi Superiori. Si interessa di nazionalismo, Questione meridionale e storia del Risorgimento italiano. È in corso di pubblicazione un suo articolo dal titolo: “Dal cittadino-soldato al »partigiano». Guerra, onore e Mezzogiorno negli scritti di Guglielmo Pepe”. Ha in progetto una tesi di dottorato sulle teorie pseudoscientifiche razziali italiane di fine Ottocento e inizio Novecento.

hr-jon-lucas2.jpg
carli.jpg

Maddalena Carli
Maddalena Carli è ricercatrice presso la Facoltà di Scienze politiche dell’Università di Teramo, dove insegna Storia contemporanea. La sua attività di ricerca verte principalmente sui processi di nation building e sulle relazioni tra arte e politica nel periodo tra le due guerre mondiali, con particolare attenzione all’Italia fascista

hr-jon-lucas2.jpg
Canadelli.jpg

Elena Canadelli
Assegnista di ricerca in storia della scienza presso il Dipartimento di Biologia dell'Università di Padova. Ha studiato filosofia all'Università di Milano e nel 2009 ha conseguito il dottorato in storia della scienza all'Università di Pisa. Dopo un periodo di ricerca in Germania, ha lavorato come assegnista all'Università di Milano-Bicocca. È autrice di «Più positivo dei positivisti». Antropologia, psicologia, evoluzionismo in Tito Vignoli (ETS 2013), Icone organiche (Mimesis 2006) e coautrice con Stefano Locati di Evolution. Darwin e il cinema (Le Mani 2009). Ha curato con Paola Zocchi Milano scientifica 1875-1924 (Sironi 2008). Si occupa di storia della biologia, museologia scientifica e dei rapporti tra scienza, immaginario e visuale.

hr-jon-lucas2.jpg

Paolo Capuzzo
Paolo Capuzzo insegna storia contemporanea all'Università di Bologna ed è condirettore della rivista Studi culturali. Si è occupato di storia comparata delle città europee, di storia delle scienze sociali e di storia dei consumi. I suoi interessi di ricerca più recenti riguardano i rapporti tra storia, studi culturali e studi postcoloniali nel quadro del recente dibattito sui concetti e le metodologie della World history.

hr-jon-lucas2.jpg

Eva Cecchinato
Eva Cecchinato svolge attività didattica e di ricerca presso il Dipartimento di Studi Storici dell’Università Ca’ Foscari di Venezia. Nel 2006 ha conseguito il Dottorato di Ricerca in Storia delle società contemporanee presso l’Università di Torino. Si è finora dedicata prevalentemente ai temi della memoria, del contesto politico-culturale veneziano in età liberale, dell’eredità delle guerre e delle rivoluzioni del Risorgimento, della tradizione garibaldina nella fase postunitaria e nel Novecento

hr-jon-lucas2.jpg

Daniele Ceschin 
Daniele Ceschin svolge attività di ricerca all’Università Ca’ Foscari di Venezia e fa parte del direttivo dell’Istresco di Treviso. Si è occupato della storia della cultura tra Otto e Novecento, del sindacalismo cattolico, della Resistenza in area trevigiana. I suoi studi si sono concentrati in maniera particolare sulla Prima guerra mondiale. Ha pubblicato, oltre a numerosi articoli, il libro Gli esuli di Caporetto. I profughi in Italia durante la Grande Guerra (Laterza 2006) e, assieme a Mario Isnenghi, ha curato il volume La Grande Guerra: dall’Intervento alla «vittoria mutilata» (Utet 2008). Attualmente sta lavorando ad uno studio complessivo sull’occupazione austro-ungarica e, per l’editore Laterza, ad un volume sulle sconfitte italiane dal Risorgimento alla Seconda guerra mondiale. 

hr-jon-lucas2.jpg
  • Flavia Cumoli